logoofficina21-arancione

 ©2021 Officina 21. All rights reserved

info@officina-21.com   |   via sabotino 21, Catania, t. 095 5944317   |   via tripoli 39, Paternò, t. 095 8811680

officina     workshop of landscape

 

dsc0009

STUDIO M

L'obiettivo era quello di dilatare lo spazio, attraverso la modellazione della luce naturale e artificiale, all'interno di un ambiente originario dalle dimensioni ridotte per creare relazioni multiple tra le diverse aree dello studio e tra queste e l'esterno, attraverso l'impiego di pareti vetrate. Gli ambienti sono, infatti, permeabili ed aperti verso l'esterno, con il  quale stabiliscono un interessante gioco di riflessi prodotti dal vetro e dalla luce mutevole nelle diverse ore della giornata. Lo spazio interno diventa esterno e viceversa.

La scelta di pareti vetrate mobili consente di modificare i diversi ambienti dello studio secondo le esigenze del momento (sala riunioni/ studi individuali)  ed allo stesso tempo di garantire un discreto livello di privacy e di luce naturale in ogni sua parte. Le aree di servizio sono invece assorbite dalla parete bianca del connettivo che accoglie anche nella sua parte terminale di un disimpegno per le attrezzature tecniche.

Il connettivo, perno per la distribuzione e l'organizzazione funzionale è scandito, oltre che dalla luce naturale che penetra dall'alto, da un'infilata di corpi illuminanti: la m21 mujer , il cui nome - mujer, cioè donna -  si ispira alla sinuosità delle curve femminili.

 

Il percorso longitudinale del corridoio si conclude con un pannello pittorico, un acquerello con caffè di Francesco Finocchiaro che raffigura Garcilaso de la Vega –poeta e guerriero di Toledo- ed allude alla memoria personale dell'architetto.

L'intervento risponde ad una delle tendenze principali riscontrate nella contemporanea cultura del progetto in risposta alle caratteristiche ed ai mutamenti del nostro tempo. Gli spazi abitati sono diventati una sorta di paesaggio interiore e grazie ad elementi compatti, contribuiscono a risparmiare tempo, movimento e denaro. Tale tendenza influenza inevitabilmente il progetto, come nel caso di Studio M, dove le esigenze funzionali sono state adattate alle dimensioni ridotte degli spazi, senza sacrificare  la qualità ed il comfort ambientale.

Poche parole-chiave per sintetizzare l'intervento: spazi inondati di luce, leggerezza, arredamento funzionale, colori neutri, pannelli mobili, sobrietà ed orientamento verso l'esterno.

LOCATION ITALY - PATERNO'

 

DESIGNER

FRANCESCO FINOCCHIARO | OFFICINA 21

STEFANIA MARLETTA | OFFICINA 21

 

PROJECT YEAR 2010

 

CLIENT

CLAUDIA MAZZEI

 

COLLABORATORS

ROSA MARIA TOMASELLO

MARIOLINA MIRONE 

 

DIRECTOR 

FRANCESCO FINOCCHIARO 

 

ARTISTIC DIRECTOR 

STEFANIA MARLETTA

dsc0009
dsc_0027
dsc_0026
dsc_0008
dsc_0141
e64
dsc_0060
dsc_0101
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder