logoofficina21-arancione

 ©2021 Officina 21. All rights reserved

info@officina-21.com   |   via sabotino 21, Catania, t. 095 5944317   |   via tripoli 39, Paternò, t. 095 8811680

officina     workshop of landscape

 

abstractediltomarchio2500

PARCO COMMERCIALE EDILTOMARCHIO

Progetto di rigenerazione dello spazio aziendale e delle frange urbane di margine

 

La proposta progettuale fonda sull’idea che la riqualificazione dell’insediamento produttivo come parco urbano commerciale si proponga quale sponda perimetrale di tenuta del tessuto urbano, che ne risulta rinsaldato dall’irradiarsi di direttrici di cooptazione percettiva e della fruizione.Il tema si configura come progetto di architettura urbana, nell’ambito del quale volumi, superfici e percorsi si contaminano reciprocamente e si scambiano i ruoli. La proposta intende dare volto all’idea della complessità propria della città contemporanea, attraverso processi di ibridazione e di sovrapposizione. Interviene così un’altra icona, più che le chiese, oltre il rudere del complesso edilizio dei Casalotto, di scala superiore rispetto a quella della città, a configurare l’immagine del limite sul fronte ad Est. E’ un limite permeabile, ossimoro espressivo che invita verso un microcosmo interno costruito plasticamente , ma anche sulla sezione urbana. Ciò che nasconde lo scavalca e riaffiora al disopra del lungo fronte lineare, protendendosi verso la città a marcare la direttrice del percorso di connessione con quella. La forza del segno della grande inquadratura orizzontale, incisivo nella sua semplicità, sembra costituire la cornice di una sequenza pubblicitaria che esibisce un mondo interno multifunzionale e fluido come la città verso la quale andiamo. La stoà tende a surclassare l’agorà e forse in parte ne farà le veci. Il verde, che approda qui provenendo dalla città, con i percorsi e le aree destinate a parcheggio si riconnette agli esili sostegni inclinati della grande trave cava del corpo principale e annuncia la corte interna, che già un’unica fronda di un unico albero affiorante da Est aveva anticipato. Il corpo trasversale degli uffici, emerge dal retro quasi a mo’ di periscopio che esplora il paesaggio urbano. Si presenta come sezione repentina di una sequenza fotografica di un treno in corsa, espressionisticamente rappresentata anche dal trattamento dell’involucro, superficie tubolare rigata dall’alternanza di luce e opacità. Mentre il grange aggetto rispetto alla quota d’ingresso crea il portico quale spazio di relazione che anticipa la captazione nell’universo interno; ma potrebbe anche evocare l’arrestarsi di un fronte lavico che si arrotola su se stesso e si solidifica al contatto con l’acqua.

LOCATION ITALY - ACI S.ANTONIO

 

DESIGNER

FRANCESCO FINOCCHIARO | OFFICINA 21

CLAUDIO LUCCHESI | UFO 

CATERINA GIORDANO

ELEONORA CACOPARDO

 

PROJECT YEAR 2010

 

PROJECT ASSISTANT

GIUSEPPE MIRENDA

MASSIMO INZERILLI 

MARIOLINA MIRONE 

 

COLLABORATORS 

GIOVANNI TRAVAGLIONE

MASSIMILIANO RIZZA

CRISTINA PAPALE

MARCELLO D'ALIA

ROSA MARIA TOMASELLO

ANGELO PERRI 

RAFFAELE BOVO

ZAIRA DATO

TINDARI CRISAFULLI

MARCO MURATORI 

GIOVANNI MAURO

 

PARTNER

COMUNE DI ACI S.ANTONIO

 

 

 

abstractediltomarchio2500
o021c_a4_tav1_300
o021c_a4_tav2_300
02
04
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder